Quante volte hai sentito le agenzie di sanità pubblica e le organizzazioni anti-svapo affermare che gli aromi sono la ragione principale per cui gli adolescenti utilizzano la soigaretta elettronica? È stato ripetuto abbastanza spesso che molti, e forse anche la maggior parte, la gente ci crede.

Ma una nuova analisi dei dati del National Youth Tobacco Survey (NYTS) del 2019, pubblicata la scorsa settimana dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) e dalla FDA, mostra che gli sapori non sono sicuramente il motivo principale per cui i bambini si svapano.

Tra gli adolescenti intervistati, il 56,1 per cento ha elencato la curiosità come motivo per cui hanno provato le sigarette elettroniche. Questo è stato più del doppio del prossimo motivo più popolare, “amici o familiari li hanno usati” (23,9 per cento).

Ovviamente, le organizzazioni di controllo del tabacco danno la colpa alla crescita nell’uso da parte della pubblicità e del marketing da parte dell’industria dello svapo. Ma la verità è che anche JUUL, la più ricca compagnia di vaporizzatori di tutti, ha speso quasi nulla in pubblicità durante il 2017 e il 2018. Non esiste un modo più efficace per promuovere un’attività tabù che far correre tutti gli adulti urlando follemente su quanto sia terribile. Ed è esattamente quello che è successo.

Ancora una volta, la sigaretta elettronica è uno strumento per abbandonare definitivamente il più dannoso fumo di sigarette tradizionali. Intentare compagnie di marketing indicandolo come porta d’accesso al fumo per ragazzi ed adolescenti è una bugia deleteria, per tutti.