I liquidi per sigaretta elettronica, da sempre, oltre che rispettare i limiti e quindi le normative europee, per poter essere immessi nel mercato Italiano devono superare stringenti controlli.

Non si tratta solamente di casi isolati, non è solamente collegato ad i recenti accadimenti di quanto avvenuto negli Stati Uniti, da sempre, a maggior ragione ora ( contro ogni evenienza ) i liquidi per sigaretta elettronica in Italia sono concretamente controllati.

Prova ne è il fatto che lo scorso 15 di ottobre, alcuni agenti dell’ufficio di prevenzione dell’azienda sanitaria universitaria di Trieste, hanno prelevato da un punto vendita triestino due liquidi, uno con gradazione di nicotina a 16 milligrammi e uno senza nicotina. Al termine delle indagini, entrambi i liquidi sono stati promossi.

Controlli in Italia sui liquidi per sigaretta elettronica
Controlli in Italia sui liquidi per e-cig

I consumatori, i vapers italiani possono quindi stare tranquilli : In Italia, tutta la filiera collegata al mondo del vaping è strettamente controllata e certificata.